Conoscere il contratto-tipo per la compravendita online di prodotti tessili

Tra tutte le sfide che il mercato digitale lancia periodicamente alle imprese, quella dell’e-commerce è una delle più complesse, ambiziose e innovative.

Vendere on line in questo periodo pandemico non è solo un’opportunità, ma una vera e propria scelta strategica che richiede una mente non solo digitale ma anche imprenditoriale.

Per supportare da un punto informativo le imprese, segnaliamo che nella banca dati dei Contratti tipo di Unioncamere è disponibile il contratto per la compravendita online di prodotti tessili tramite sito web (o altro strumento telematico) di proprietà del venditore. L’obiettivo di questo servizio è favorire una concorrenza leale tra le imprese e tutelare in maniera sempre più adeguata i consumatori nell’interesse generale dell’economia.

Con un un linguaggio chiaro e di facile comprensione, sono indicati i termini e le condizioni generali di vendita da applicarsi all’atto dell’acquisto attraverso il sito del Venditore. Il modello contrattuale nel contesto dello shopping on-line  disciplina il rapporto contrattuale in territorio nazionale: venditore italiano/consumatore italiano.

Il contratto-tipo rappresenta un esempio di “condizioni generali di contratto”, non ha quindi un carattere vincolante e le clausole contenute vogliono suggerire diverse opzioni percorribili dall’operatore economico che può adottare comunque clausole più idonee al proprio modello di business.

La predisposizione del contratto tipo è stata realizzata da esperti e dalla Commissione nazionale di coordinamento sui contratti-tipo, composta da rappresentanti del Ministero dello sviluppo Economico, Associazioni di categoria e Associazioni dei consumatori iscritte nell’elenco del Ministero dello sviluppo Economico.

:: A questo link è possibile scaricare il contratto tipo per la compravendita online di prodotti tessili 

:: Segnaliamo che sul sito della Camera di Commercio delle Marche alla sezione Tutela impresa e consumatore sono disponibili informazioni utili a prevenire controversie tra imprese e consumatori.

 

I commenti sono chiusi